Concorso dirigenti scolastici: lo schema discusso in CSPI


    Dirigenti Scuole Autonome e Libere

 Associazione professionale dirigenti scuole statali e paritarie  - Ente qualificato dal MIUR alla formazione

 

Concorso dirigenti scolastici

 

aggiornamento al 11 maggio 2017

sulla base dello Schema di decreto discusso dal CSPI del 10.05.2017

 

Il Miur ha trasmesso al CSPI l’ultimo Schema di decreto recante il regolamento per la definizione delle modalità di svolgimento per l'accesso ai ruoli della dirigenza scolastica, la durata del corso e le forme di valutazione dei candidati ammessi al corso.

Il concorso si articolerà in un'eventuale prova pre-selettiva, in un concorso per l'ammissione al corso di formazione dirigenziale e in un corso di formazione dirigenziale e tirocinio

 

POSTI MESSI A BANDO

Saranno banditi i posti da dirigente scolastico, presso le istituzioni scolastiche statali compresi i CPIA, che risulteranno liberi alla data di indizione del concorso e quelli che si libereranno nel corso del triennio in seguito ai pensionamenti. A tali posti si detrarranno quelli destinati ai  partecipanti al concorso 2011,  secondo quanto dettato dalla legge n. 107/2015 commi 88-92 e dalla legge n. 128/2013.

 

REQUISITI D'AMMISSIONE

Personale docente ed educativo assunto a tempo indeterminato, in possesso di diploma di laurea magistrale, specialistica o conseguita secondo il vecchio ordinamento, di diploma accademico di II livello o diploma accademico di vecchio ordinamento, e che abbia un'anzianità di servizio pari almeno a 5 anni, compreso il servizio pre ruolo.

Da notare che nello schema di regolamento c'è scritto: servizio presso le istituzioni scolastiche ed educative del sistema nazionale d'istruzione. Vale quindi anche il servizio svolto presso le scuole paritarie? Sì, in quanto le scuole paritarie fanno parte a pieno titolo di detto sistema.

 

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda sarà presentata tramite il sistema informativo del Miur; in essa si dovranno indicare, pena l'esclusione dalla procedura, l'ordine di preferenza tra tutte le Regioni, al solo fine di individuare la sede di svolgimento del corso di formazione e la sede dell'istituzione scolastica in cui svolgere il tirocinio, e la lingua straniera, a scelta tra inglese, francese spagnolo o tedesco, da utilizzare per rispondere alla domanda in lingua appunto che i candidati si ritroveranno tra le cinque a risposta aperta (una solo in lingua straniera e le altre quattro in italiano).

 

PROVA PRESELETTIVA

Si svolge solo se il numero di partecipanti sarà superiore a tre volte il numero dei posti messi a bando a livello nazionale.

Si tratta di una prova nazionale, dopo la quale saranno ammessi alla prova scritta un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti disponibili per il corso di formazione dirigenziale.

La prova, che si svolge grazie al supporto di sistemi informatizzati, consiste in 50 quesiti a risposta multipla vertenti sulle stesse tematiche della prova scritta. Alla prova è attribuito un punteggi massimo di 100 punti.

Il punteggio conseguito in tale prova non concorre alla formazione del punteggio finale per la graduatoria di merito del concorso di accesso al corso di formazione dirigenziale e tirocinio.

 

PROVA SCRITTA

La prova scritta consisterà in:

- 5 domande a risposta aperta

- 2 quesiti in lingua straniera (a scelta del candidato tra inglese, francese spagnolo o tedesco) ciascun quesito è articolato in 5 domande a risposta chiusa volte a verificare la comprensione di un testo nella lingua prescelta dal candidato.

Tutti i quesiti vertono sulle seguenti tematiche:

normativa scolastica; modalità di conduzione di organizzazioni complesse, con particolare riferimento alle istituzioni scolastiche; organizzazione degli ambienti di apprendimento; organizzazione del lavoro e del personale; valutazione e autovalutazione del personale, degli apprendimenti, dei sistemi e dei processi scolastici; diritto civile e amministrativo; contabilità di Stato; sistemi educativi dei Paesi dell'U.E.

Punteggi prova scritta

max 16 p.ti  per ciascuno dei 5 quesiti a risposta aperta (16 x 5 = max 80 p.ti)

max 10 p.ti  per ciascuno dei 2 quesiti a risposta chiusa della prova lingua straniera (10 x 2 = max 20 p.ti)

La prova è superato conseguendo un punteggio pari o superiore a 70.

La modalità di svolgimento sarà disciplinata dal Bando.

 

PROVA ORALE

La prova consiste in un colloquio:

-         sulle tematiche prima citate che accerta la preparazione professionale del candidato sulle medesime materie d’esame e sulla verifica della capacità di risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico (punteggio max 82 p.ti)

-        sulla conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione in uso presso le istituzioni scolastiche (punteggio max 6 p.ti)

-        sulla conoscenza della lingua straniera prescelta da parte del candidato al livello B2 del CEF con lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione ed una conversazione nella lingua prescelta (punteggio max 12 p.ti)

La prova si supera conseguendo il punteggio minimo di 70 punti

La modalità di svolgimento sarà disciplinata dal Bando.

 

VALUTAZIONE PROVE E TITOLI

Per la valutazione delle prove la commissione dispone di 100 punti per la prova scritta, 100 punti per la prova orale e 30 punti per la valutazione dei titoli (per i titoli vedi tabella A allegata al regolamento).

Nell'ambito della prova scritta, alla domanda in lingua è attribuito un punteggio massimo di 16 punti, mentre alle 4 domande in italiano 21 punti massimo ciascuna; nell'ambito della prova orale, al colloquio è attribuito un punteggio massimo di 84 punti, alla conoscenza dell'informatica 4 punti, alla conoscenza della lingua straniera 12 punti.

 

I candidati che superano le prove scritta ed orale sono inseriti nella graduatoria generale di merito per l’accesso al corso di formazione dirigenziale col punteggio dato dalla somma dei punteggi dello scritto e dell’orale

 

CORSO DI FORMAZIONE DIRIGENZIALE e TIROCINIO

Il Corso di formazione può essere organizzato a livello regionale nel rispetto di procedure previste da Linee guida nazionali e si articola in:

- 2 mesi di formazione generale (durata: 240 h minimo di frequenza 180 h)

- 4 mesi di tirocinio integrati da momenti di formazione erogabili anche a distanza

- 1 colloquio finale

Il Corso di formazione si compone di 4 moduli formativi e viene valutato dall'apposita Commissione diversa da quella giudicatrice del concorso.

I candidati, che abbiano frequentato il corso di formazione con profitto, sono ammessi al tirocinio di 4 mesi ed è svolto presso Istituzioni scolastiche individuate dall'USR.

Al tirocinante è affiancato come tutor il dirigente scolastico della scuola dove si svolge il tirocinio.

Terminato il tirocinio, i candidati sono ammessi al colloquio finale; al colloquio si presenta una relazione scritta sulle attività svolte. Il colloquio finale consiste in 5 domande di cui 4 domande sui 4 moduli formativi + 1 domanda di carattere tecnico pratico sulla attività di tirocinio ( ogni domanda max 20 p.ti   - 10 x 5 = 100 p.ti).

Superano il colloquio i candidati che raggiungono almeno 70 p.ti.

 

Tale graduatoria è a carattere nazionale ed è formulata in base al punteggio complessivo finale conseguito da ciascun candidato.

 

GRADUATORIA GENERALE DI MERITO

La graduatoria generale di merito del corso concorso è:

-        nazionale

-        è formulata sulla base di del punteggio conseguito da ciascun candidato al colloquio

 

VINCITORI

Sono dichiarati vincitori, per un numero di posti pari a quelli banditi, i candidati utilmente collocati nella graduatoria generale di merito del corso di formazione dirigenziale e tirocinio.

Il ruolo regionale, in cui i vincitori sono assunti, è determinato dall'ordine di graduatoria e dalle preferenze espresse dagli stessi all'atto dello scorrimento della graduatoria.

 

 

In allegato lo Schema discusso in CSPI.

 Il testo
Spaziatore
Scarica file   Scarica il file in .pdf
Spaziatore
SchemaDecretoconcorsoDS0001.pdf

Tipo documento: PDF File
Dimensione:  Bytes
Tempo download: 1 secondo circa con un modem 28,8 Kb/s
Spaziatore
 
Salva Segnala Stampa Esci Home