Seminario DiSAL alla Camera dei Deputati sulla sicurezza


                                                 

 Sicurezza. Il nodo vero: gli artt. 17 e 18

Seminario nazionale alla Camera


 Il VIDEO del Seminario


Le Associazioni professionali dei dirigenti scolastici A.N.DI.S. e Di.S.A.L. organizzano per il prossimo 25 ottobre 2017, presso la Sala Salvadori di Palazzo Montecitorio, un Seminario nazionale sul tema “Sicurezza. Il nodo vero: gli artt. 17 e 18”.

L’iniziativa fa seguito alle audizioni informali svolte in seduta congiunta dalle Commissioni Cultura e Lavoro della Camera in ordine alle proposte di legge Carocci A.C. 3963 e Pellegrino A.C. 3830 intese ad introdurre modifiche agli artt. 17 e 18 del DL.vo 81/2008 (che riguardano le responsabilità dei dirigenti scolastici in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro).

Da anni le Associazioni A.N.DI.S. e Di.S.A.L. invocano una più equa ripartizione delle responsabilità in materia di sicurezza tra dirigenti scolastici ed Enti proprietari degli edifici, sostenendo che  devono essere riconsiderati il ruolo e la posizione del dirigente scolastico a partire dall'anomala definizione di “datore di lavoro” per una figura professionale che non dispone direttamente degli strumenti e delle condizioni essenziali per i necessari interventi.

 

I lavori saranno aperti alle ore 15 dagli interventi di saluto del Presidente A.N.DI.S. Paolino Marotta e del deputato Umberto D’Ottavio, componente della Commissione Cultura della Camera.

Subito dopo avrà inizio una Tavola rotonda significativamente intitolata Sicurezza e responsabilità del dirigente scolastico. Verso una soluzione legislativa?, coordinata da Alessandra Ricciardi giornalista di Italia Oggi.

Si confronteranno sul tema:

Vito De Filippo, sottosegretario di Stato al Miur;

Cesare Damiano, presidente XI Commissione Camera;

Mara Carocci, deputato, primo firmatario della proposta di legge A.C. 3963;

Serena Pellegrino, deputato, primo firmatario della proposta di legge A.C. 3830;

Raffaele Guariniello,  già magistrato, esperto sicurezza del lavoro;

Antonietta Di Martino, Osservatorio Sicurezza USR Piemonte.

Sono state invitate l’Unione delle Province d’Italia  e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Al primo giro di interventi farà seguito un dibattito, che darà spazio alle questioni poste dagli ospiti in sala (parlamentari, esperti, rappresentanti delle organizzazioni sindacali, dirigenti dei Ministeri dell’Istruzione e del Lavoro, dirigenti scolastici).

Le conclusioni dei lavori saranno svolte dal Presidente nazionale della Di.S.A.L. Ezio Delfino.

 

Le responsabilità dei dirigenti scolastici

Durante le audizioni informali A.N.DI.S. e Di.S.A.L. avevano già rappresentato alle Commissioni i sentimenti di malessere e di frustrazione dei dirigenti scolastici italiani per le responsabilità che la legge pone a loro carico in materia di sicurezza dei luoghi, degli impianti e delle attrezzature di lavoro.

Individuati dal Dlgs 81/2008 quali “datori di lavoro” senza che possano effettivamente disporre di “autonomi poteri decisionali e di spesa”, i dirigenti scolastici sono preoccupati soprattutto per l’orientamento costante della Corte di Cassazione, che ha più volte sancito la piena responsabilità (derivante proprio dalla qualifica di “datore di lavoro”) del dirigente scolastico per incidenti occorsi sia in ambito scolastico sia per effetto di carenze strutturali dell’edificio e/o per lavori di adeguamento e messa in sicurezza non eseguiti dall’Ente proprietario. 

Lo stato di salute delle nostre scuole

Con l’iniziativa del 25 ottobre A.N.DI.S. e Di.S.A.L. vogliono segnalare ancora una volta al decisore politico che la gestione della sicurezza nelle scuole, così come disciplinata dalle norme vigenti, grava il dirigente scolastico di una responsabilità non “sostenibile”, soprattutto se si considera la diffusa inadempienza degli Enti locali in ordine alla manutenzione, alla messa in sicurezza degli edifici e alla trasmissione delle certificazioni  obbligatorie alle scuole, come pure la drammatica situazione strutturale in cui versa l’edilizia scolastica in Italia.

Dai dati presenti nell’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica del Miur e negli ultimi Rapporti di Legambiente e Cittadinanzattiva risulta che su un totale di circa 43.000 plessi scolastici:     

20.000 non sono in possesso della certificazione di agibilità;

30.000 non hanno il certificato di prevenzione incendi;

13.000 hanno bisogno di urgenti interventi di manutenzione;

6.000 sorgono su aree ad alto rischio idrogeologico; 

20.000 sono situati in aree a rischio sismico.

Un quadro davvero allarmante, soprattutto in considerazione degli indici di vetustà degli edifici e della loro esposizione al rischio (sismico, idrogeologico, vulcanico, chimico, acustico, ecc.). 

La questione del “datore di lavoro”

A.N.DI.S. e Di.S.A.L. sostengono con forza che la disciplina sul ruolo del Dirigente scolastico (art. 25 del Dlgs. 165/2001) vada mantenuta assolutamente distinta da quella di datore di lavoro in ambito prevenzionistico (Dlgs. 81/2008). La modifica normativa non è più rinviabile e deve affrontare nell’immediato il nodo principale (ruolo del datore di lavoro e distinzione di competenze con l’Ente proprietario), intervenendo in particolare sull’art. 17 c. 1 lettera a) e sull’art. 18 (integrando le due proposte di legge Pellegrino e Carocci).

A.N.DI.S. e Di.S.A.L. auspicano che l’intervento di manutenzione legislativa sul Dlgs. 81/2008, prefigurato dalle Commissioni Istruzione e Lavoro della Camera, possa concludersi in tempi brevi con il passaggio alle aule parlamentari.

 

Il Comunicato stampa finale

DiSAL e ANDIS alla Camera per dirigenti scolastici e sicurezza

Chiedono un intervento legislativo urgente. 

 

Pienamente riuscito il confronto tra deputati, giuristi, esperti e Associazioni professionali dei dirigenti scolastici DiSAL e ANDiS  ieri, 25 ottobre 2017, presso la Sala Salvadori di Palazzo Montecitorio durante il Seminario sul tema 'Sicurezza e responsabilità dei dirigenti scolastici. Verso una soluzione legislativa?'.   Un consenso positivo tra politici ed esperti che può favorire l’arrivo nell’aula della Camera delle prima proposta di legge per rivedere la responsabilità dei dirigenti scolastici in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro e investirne gli enti proprietari.

Ridiscutere l'anomala definizione di “datore di lavoro” del dirigente scolastico, che non dispone di strumenti e condizioni per i necessari interventi, è diventato sempre più urgente, dopo le vicende di condanne di presidi che hanno fatto scalpore e dopo il dilagare delle situazioni di grave precarietà di moltissimi edifici scolastici.

Supportati da Alessandra Ricciardi, responsabile scuola di Italia Oggi, i presidenti di DiSAL Ezio Delfino e di ANDiS Paolino Marotta hanno ricordato questa urgenza e il lavoro comune fatto per giungere ad una proposta di legge.

Alla presenza del Capo Dipartimento Risorse del Miur, Carmela Palumbo, la presentazione della proposta di legge è stata curata dai deputati firmatari nelle Commissioni Cultura e Lavoro Umberto D’OttavioMara CarocciMariaGrazia RocchiSerena Pellegrino. Approfondimenti giuridici e tecnici sono stati presentati da Raffaele Guariniello,  già magistrato torinese e Antonietta Di Martino, dell’USR Piemonte.

DiSAL e ANDiS si augurano che si arrivi prestissimo ad una proposta di legge unitaria che separi con chiarezza assoluta la disciplina sul ruolo del Dirigente scolastico (art. 25 del Dlgs. 165/2001) da quella di datore di lavoro in ambito prevenzionistico (Dlgs. 81/2008). Le Associazioni hanno chiesto nel frattempo  un Decreto legge d’urgenza che anticipi la soluzioni legislativa per la quale comunque hanno chiesto ai presenti il massimo impegno per l’aula parlamentare. 

 


 Intervento Dot.ssa Di Martino
Spaziatore
Scarica file   Il nodo vero
Spaziatore
testo-intervento-USR-PIEMONTE-25-ottobre.pdf

Tipo documento: PDF File
Spaziatore
 Le immagini
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Relatori 2

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Pubblico 3

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Pubblico 2

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Pubblico 1

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Incontro coi deputati

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

I relatori

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Gli ex presidenti

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Ezio Delfino

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Deputati promotori

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore

Carmela Palumbo

Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore


Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore
Ingrandisci
Spaziatore


Spaziatore
Spaziatore
Spaziatore

 Programma e Circolare Piemonte
Spaziatore
Scarica file   Scarica in .pdf
Spaziatore
UsrPiemonteCircolareSeminarioSicurezzaRoma.pdf

Tipo documento: PDF File
Dimensione:  Bytes
Tempo download: 1 secondo circa con un modem 28,8 Kb/s
Spaziatore
Scarica file   Scarica in .pdf
Spaziatore
LocandinaSeminario25ottobre2017.pdf

Tipo documento: PDF File
Dimensione:  Bytes
Tempo download: 1 secondo circa con un modem 28,8 Kb/s
Spaziatore
 
Salva Segnala Stampa Esci Home