Concorso Dirigenti: le novità delle FAQ del MIUR


Concorso DS: le (poche) novità del bando e le FAQ del Miur

Tuttoscuola - 30 novembre 2017

 

Tra le novità del bando la non presentazione, come allegato, della tabella dei titoli culturali, professionali e di servizio, bensì un semplice rinvio alla tabella già pubblicata a suo tempo con il Regolamento del concorso.

Proprio sull’utilizzo della tabella dei titoli: verrà utilizzata soltanto per definire la graduatoria di selezione della prima fase del concorso per l’ammissione di 2.900 candidati alla seconda fase del corso di formazione e tirocinio. Il punteggio di quella graduatoria risulterà dalla somma del voto dello scritto, dell’orale e dei titoli.

Nella seconda fase i titoli non serviranno più.

La graduatoria fine di merito per individuare i 2.424 vincitori uscirà soltanto dal punteggio attribuito dalla commissione nel colloquio finale, come prevede il Regolamento a cui fa rinvio il bando.

 

Articolo 17

(Svolgimento del corso di formazione dirigenziale e tirocinio)

…………..

  1. Il colloquio finale consiste in quattro domande, una per ognuno dei moduli formativi previsti dal comma 3, estratte dal candidato, nonché in una domanda di carattere tecnico pratico relativa al tirocinio svolto. A ciascuna delle cinque domande viene attribuito un punteggio nel limite massimo di venti punti. Il colloquio è valutato, in centesimi, dalla Commissione di cui all’articolo 18. Superano il colloquio coloro che conseguono una votazione almeno pari a 70 centesimi. I candidati che superano il colloquio sono inseriti nella relativa graduatoria generale di merito di cui all’articolo 19.

Articolo 19

(Graduatoria generale di merito)

  1. La graduatoria generale di merito conclusiva del corso-concorso è nazionale ed è formulata in base al punteggio conseguito da ciascun candidato al colloquio di cui all’articolo 17, comma 6. A parità di merito trovano applicazione le vigenti disposizioni in materia di precedenze e preferenze per l’ammissione all’impiego nelle amministrazioni statali.
  2. La graduatoria generale di merito è approvata con decreto del Direttore generale ed è pubblicata sul sito internet e sulla rete intranet del Ministero. Della pubblicazione si dà avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
  3. La graduatoria generale di merito ha validità sino all’approvazione della graduatoria successiva.

Di seguito pubblichiamo le FAQ del Miur relative al concorso DS:

 

Come si accede all’istanza?

Sito MIUR -> Mondo MIUR-> Istanze on line-> accesso al servizio
Se l’utente non è registrato, cliccare su Registrati e seguire le istruzioni.
La registrazione deve essere completata a cura di una segreteria scolastica presso la quale il docente si deve recare con il proprio documento di riconoscimento. Al termine di questa procedura l’utenza è abilitata all’accesso a Polis. Dopo l’accesso trovare, al centro della pagina, l’istanza “Corso Concorso nazionale per Dirigenti Scolastici (DDG 1259 del 23/11/2017)” e cliccare sul pulsante “vai alla compilazione”.

 

Cosa deve fare l’utente che ha dimenticato la password?

Cliccare sul pulsante “Assistenza” presente nel menù di sinistra della home page di POLIS.

 

Cos’è il codice Personale?

Il Codice Personale è una seconda password che viene inviata all’utente in fase di registrazione e cambiata al primo accesso. ll suddetto codice va digitato nel momento in cui l’istanza deve essere inoltrata ed in una eventuale azione di annullamento

 

Cosa deve fare l’utente se ha dimenticato il codice personale?

Accedere al servizio Istanze On Line ed usare la funzione: Funzioni di servizio-> Recupero codice personale.

 

Cosa deve fare l’utente se l’istanza risulta Inserita – non inoltrata?

L’utente deve completare la domanda, verificarla ed inoltrarla entro i termini previsti per la presentazione (29 dicembre 2017 entro le h. 13.59)

 

A cosa serve l’Inoltro dell’istanza? 

L’inoltro è indispensabile affinché l’istanza possa considerarsi inviata all’Amministrazione. Fino a che l’utente non effettua l’operazione di inoltro, l’istanza non viene considerata valida. Il candidato potrà procedere all’inoltro dell’istanza solo quando avrà completato l’inserimento delle sezioni obbligatorie. Dopo l’inoltro il candidato riceve una mail contenente in allegato il pdf che riporta tutti i dati inseriti.

 

Dopo l’inoltro è possibile modificare l’istanza?

Dopo l’inoltro è possibile Annullare l’operazione di inoltro dell’istanza selezionando il bottone “Annulla Inoltro” presente nell’istanza. Dopo questa operazione è possibile modificare la domanda e provvedere ad un nuovo inoltro. Con l’Annullamento dell’Inoltro l’utente riceve una mail di conferma dell’avvenuto annullamento.

 

Cosa deve fare l’utente se nell’istanza compaiono dati di recapito errati?

I dati di recapito possono essere modificati con la funzione POLIS: Funzioni di servizio-> Variazione dati di recapito. 

 

Quali sono i termini di presentazione della domanda?

L’istanza sarà disponibile agli utenti dal 29 novembre al 29 dicembre 2017 fino alle ore 14.00.

 

Chi può accedere all’istanza?

All’istanza possono accedere solo i docenti che risultano DI RUOLO nel fascicolo del personale scuola:

  • personale docente ed educativo di ruolo al 31/08/2017; è considerato personale di ruolo anche il personale docente ed educativo in esonero sindacale, distaccato, utilizzato, comandato o collocato fuori ruolo (quest’ultima categoria comprende, se censito nel sistema informativo, il personale delle scuole militari e delle scuole italiane all’estero). In questa categoria rientrano gli insegnanti tecnico-pratici ed i titolari nelle province di Trento e Bolzano;
  • personale docente di ruolo dell’insegnamento di religione cattolica.

Si evidenzia che è necessario aver maturato 5 anni di anzianità di servizio per poter partecipare al Corso Concorso.

 

Che formato possono avere i documenti che si possono allegare all’Istanza?

Si possono allegare all’istanza solo documenti di tipo PDF e con dimensione non superiori a 4 Mb.

 

Che stato può assumere l’Istanza?

Un’istanza può essere:

  • Inserita-> L’utente ha digitato almeno parte della domanda e può continuare a modificare i dati fino all’operazione di inoltro.  La pressione del tasto Avanti di ogni sezione salva i dati rendendoli consistenti e disponibili anche ad un successivo accesso nell’istanza.
  • Inoltrata-> La domanda è stata compilata e l’utente ha effettuato l’operazione di Inoltro. L’istanza non può più essere modificata se non previo “Annullamento dell’Inoltro”
  • Annullata-> L’inoltro del pdf è stato annullato e la domanda è di nuovo disponibile per ulteriori modifiche. In questo stato l’istanza è come se non fosse stata mai Inoltrata

 

 
Salva Segnala Stampa Esci Home