MIUR: nominati i sottosegretari


Fioramonti e Giuliano sottosegretari al Miur

da La Tecnica della Scuola – 13/6/2018 -  Fabio Guarna

 

Lorenzo Fioramonti del Movimento 5 Stelle e Salvatore Giuliano sempre in quota ai pentastellati saranno i nuovi sottosegretari all’istruzione che opereranno a Viale Trastevere sotto l’ala del Ministro Marco Bussetti.

Il loro giuramento, assieme agli altri sottosegretari e ai vice-ministri del governo Conte, è stato fissato per il 13 giugno.

Chi è Lorenzo Fioramonti

Il primo è un onorevole ed economista, noto per essere tra i più fervidi contestatori di PIL come indicatore del benessere di un Paese; ma è anche un “cervello in fuga”, emigrato per lavoro prima in Germania e poi a Pretoria, in Sudafrica, per realizzare la sua aspirazione ad una cattedra universitaria dove riesce ad ottenere a 35 anni la cattedra di ordinario di Economia Politica.

“Mi fu spiegato – nell’ottobre 2016 ha raccontato al Fatto Quotidiano – che nel mondo accademico italiano esistono delle regole non scritte ma che tutti conoscono. La prima è che bisogna aspettare il “proprio” concorso’. Ovvero, salvo eccezioni, i concorsi sono banditi per qualcuno in particolare. La seconda, è che non ci si presenta a un concorso a meno che non si sia stati invitati a farlo”.

Chi è Salvatore Giuliano

L’altro sottosegretario all’istruzione prescelto è Salvatore Giuliano, dirigente scolastico dell’istituto Majorana di Brindisi che prima delle elezioni, nel pieno della campagna elettorale, in un ipotetico futuro governo pentastellato, era stato indicato dal leader politico del movimento Luigi Di Maio come ministro dell’Istruzione.

Salvatore Giuliano è considerato un profondo innovatore: è conosciuto in tutta Italia per avere introdotto nel 2009 i “libri autoprodotti dai docenti” in formato e-book.

 

 

Salvatore Giuliano e Lorenzo Fioramonti sono i sottosegretari del Ministero istruzione. Il M5S si aggiudica le nomine

Orizzontescuola – 13/6/2018 - redazione


Si è concluso a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri in cui sono stati nominati i sottosegretari e i vice ministri. Il giuramento è previsto domani alle 15.

“Sono 45” le nomine decise dal Consiglio dei ministri per i viceministri e sottosegretari di Stato. I viceministri sono “sei” e “trentanove” sono invece i sottosegretari. Lo afferma il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro al termine del Cdm.

“Oggi abbiamo portato persone competenti e di capacità: questo è il governo del cambiamento”. Così il ministro Riccardo Fraccaro al termine del Cdm che ha provveduto alla nomina dei sottosegretari e viceministri.”Ora auspichiamo che anche le commissioni partano celermente. Il parlamento inizi a legiferare anche se l’importante non è la quantità delle leggi che produrrà ma la qualità”.

Per il Ministero dell’Istruzione sono stati nominati

  • prof. on. Lorenzo FIORAMONTI
  • prof. Salvatore GIULIANO

Il nome di Salvatore Giuliano è conosciuto nel mondo della scuola, essendo il Dirigente Scolastico di una delle scuole più all’avanguardia, in un primo momento designato come Ministro nella squadra di Governo ipotizzata dal M5S in caso di vittoria netta.  Dopo la sua presentazione, qualcuno ha ricordato il suo appoggio alla Buona Scuola, quando disse all’allora Premier Renzi “Presidente, la scuola è con lei”.

L’On. Fioramonti è invece un economista, ed era stato designato da Di Maio proprio come Ministro per lo Sviluppo economico.

Gianluca Vacca, fino a questo pomeriggio in pole position per la nomina, è stato invece designato ai Beni Culturali, insieme a Lucia Borgonzoni

 

 
Salva Segnala Stampa Esci Home