Concorso Dirigenti: pubblicate le sedi dello scritto


Concorso Dirigenti scolastici: le sedi in cui si svolgeranno le prove scritte
da La Tecnica della Scuola – 3/10/2018 - Lara La Gatta

 

Il 18 ottobre prossimo (dalle ore 10) è la data stabilita per lo svolgimento della prova scritta del corso-concorso nazionale, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di dirigenti scolastici presso le istituzioni scolastiche statali.

La comunicazione è contenuta nell’avviso pubblicato nella 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 73 del 14 settembre 2018.

Nel medesimo avviso viene comunicato che entro il 3 ottobre 2018 sarà trasmesso l’elenco delle sedi della prova scritta, con la loro esatta ubicazione, con l’indicazione della destinazione dei candidati distribuiti, analogamente alla prova preselettiva, nella regione di residenza in ordine alfabetico. Contestualmente saranno fornite ulteriori istruzioni operative.

I candidati si dovranno presentare nelle rispettive sedi d’esame muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, del codice fiscale e, per i soli candidati esonerati dalla prova preselettiva ai sensi dell’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, della ricevuta di versamento attestante il pagamento del diritto di segreteria pari ad € 10,00.

I candidati residenti all’estero, o ivi stabilmente domiciliati, sosterranno la prova nella regione Lazio; i candidati residenti nelle province di Trento e Bolzano sosterranno la prova nella regione Veneto.

 

Di seguito gli elenchi degli abbinamenti candidati-sedi:

Svolgimento della prova scritta

Ricordiamo che la prova scritta è unica su tutto il territorio nazionale e che lo svolgimento è computerizzato.

Consiste in cinque quesiti a risposta aperta sulle materie indicate nel bando e due quesiti in lingua straniera. Ciascuno dei due quesiti in lingua straniera è articolato in cinque domande a risposta chiusa, volte a verificare la comprensione di un testo nella lingua straniera prescelta dal candidato tra inglese, francese, tedesco e spagnolo. La prova ha la durata di 150 minuti.

A ciascuno dei cinque quesiti della prova scritta non espressi in lingua straniera, la Commissione del concorso attribuisce un punteggio nel limite massimo di 16 punti. A ciascuno dei quesiti in lingua straniera la Commissione attribuisce un punteggio nel limite massimo di 10 punti, 2 per ciascuna risposta corretta. Il punteggio complessivo della prova scritta è dato dalla somma dei punteggi ottenuti in ciascuno dei sette quesiti.

I candidati che ottengono un punteggio complessivo pari o superiore a 70 punti superano la prova scritta e sono ammessi a quella orale.

 

 
Salva Segnala Stampa Esci Home