Concorso Dirigenti: al via le correzioni degli scritti


Concorso Dirigenti Scolastici: dal 7 gennaio correzione prova scritta

da Orizzontescuola – 2/1/2019 – redazione

 

Le sottocommissioni del concorso per selezionare i Dirigenti Scolastici che assumeranno servizio dal 1° settembre 2019 si insedieranno il 7 gennaio e cominceranno a correggere un gruppo di 250 elaborati assemblato in modo casuale da CINECA. Lo rende noto la FLC CGIL.

Criteri di correzione e griglia di valutazione saranno predisposti a livello nazionale e poi distribuiti a tutte le sottocommissioni.

I criteri di correzione e la relativa griglia di valutazione saranno predisposti a livello nazionale dal Presidente della commissione e inviati a tutte le sottocommissioni che opereranno a livello regionale.

La correzione dovrebbe impegnare le sottocommissioni per circa un mese. Le sottocommissioni

Dirigenti Scolastici assunti dal 1° settembre 2019

Ricordiamo che con le modifiche introdotte dal Decreto Semplificazione i candidati ammessi al corso conclusivo di formazione e tirocinio saranno direttamente dichiarati vincitori e assunti, secondo l’ordine di graduatoria di ammissione al corso.

La modifica ha determinato un risparmio economico (non ci sarà più il semi-esonero del personale frequentante il previsto corso di formazione)

Le risorse risparmiate confluiranno nel Fondo «La Buona Scuola» per il miglioramento e la valorizzazione dell’istruzione scolastica.

 

Concorso DS: modalità di correzione degli scritti

Tuttoscuola - 02 gennaio 2019

 

37 sottocommissioni per correggere gli elaborati di 9.376 candidati presenti alla prova scritta del 18 ottobre e a quella suppletiva del 13 dicembre; non vi saranno sottocommissioni in Abruzzo, Basilicata, Friuli, Marche, Molise e Umbria. Lo ha reso noto il Miur con la nota del 31 dicembre scorso a cui ha allegato l’elenco nominativo di tutti i commissari effettivi e supplenti, per un totale di 259 membri.

Nei prossimi giorni le sottocommissioni si incontreranno al Ministero dell’istruzione per definire modalità, criteri e tempi delle correzioni sotto il coordinamento della commissione madre.

Successivamente ogni sottocommissione opererà probabilmente nella sede della regione di appartenenza per procedere alla correzione di un massimo di 250 elaborati ciascuna.

Per ovvie ragioni di opportunità la sottocommisione non correggerà gli elaborati dei candidati che hanno sostenuto la prova nella stessa regione. Gli elaborati, completamente anonimi, saranno infatti assegnati alle varie  sottocommissioni in modo del tutto casuale.

Se non sorgeranno intoppi, gli esiti delle prove corrette potrebbero essere resi noti intorno alla metà di febbraio.



 
Salva Segnala Stampa Esci Home