Alternanza scuola lavoro: progetti a tutela patrimonio artistico


Progetti di alternanza e concorsi scolastici a tutela del patrimonio culturale: ecco alcune iniziative

Orizzontescuola – 11/1/2019 -  redazione

 

Il patrimonio culturale italiano è fra i più ricchi e variegati al mondo, un caleidoscopio di influenze e di storie, spesso maltrattato, che rappresenta uno dei fiori all’occhiello del nostro Paese.

Stimolare nei ragazzi una sensibilità per questa ricchezza è una priorità assoluta, che viene talvolta promossa nelle scuole attraverso meritorie iniziative volte ad avvicinare gli studenti al vasto mondo delle professioni culturali. La partecipazione a questo genere di concorsi offre infatti la possibilità di interagire con i professionisti e le realtà del settore, come musei, biblioteche e archivi, e di ricevere importanti stimoli utili a indagare e potenziare le inclinazioni di chi vorrebbe lavorare in questo ambito.

Il concorso L’Archivio nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane, ad esempio, già alla IV edizione, promuove l’adozione simbolica di un monumento di particolare rilevanza storica e culturale attraverso la presentazione di un video, da realizzarsi tramite la collaborazione di studenti, docenti e Istituti entro il 28 gennaio 2019.
Altre iniziative interessanti in questo ambito sono offerte dalla Onlus Italia Nostra, impegnata dalla sua fondazione nella salvaguardia dei beni artistici e culturali, che ha recentemente promosso 2 concorsi destinati agli studenti e alle studentesse delle scuole italiane:

  • IN cerca del mio paesaggio – Storie dal territorio per conoscere e tutelare il patrimonio culturale attraverso la parola scritta, il web, l’immagine;
  • Culture, professioni e mestieri per il futuro del patrimonio culturale. Progetti e percorsi di Alternanza Scuola Lavoro.

Oggi vogliamo parlarvi proprio di quest’ultimo, che per sua natura si inserisce nel delicato dibattito nato intorno alle criticità dell’Alternanza scuola lavoro, a dimostrazione di come si possa volgere tale strumento didattico e formativo in attività di pubblico interesse che abbiano lo scopo di inserire gli studenti e le studentesse in contesti professionali realmente in armonia con il territorio.

Il concorso è infatti volto a premiare i migliori progetti di ASL nell’ambito della salvaguardia, della cura e della tutela del patrimonio culturale italiano. Possono partecipare al concorso, in forma individuale o di gruppo, studenti iscritti agli ultimi 3 anni della scuola superiore di II grado, ai quali viene richiesto di inviare, tramite l’Istituto di appartenenza, del materiale inerente i progetti che li hanno visti o li vedranno coinvolti nel proprio percorso di Alternanza scuola lavoro. Nello specifico:

  • I progetti cui hanno partecipato, o cui parteciperanno, presso archivi, biblioteche, musei o altre istituzioni insieme a professionisti e tutor del settore. I progetti dovranno avere come finalità quella di realizzare un’iniziativa che immagini nuove alternative per la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale;
  • I prodotti multimediali generati durante questa attività.

Il premio del concorso, la cui scadenza è fissata al 30 aprile 2019, consiste in un buono del valore di 500 euro, da utilizzarsi per il finanziamento di ulteriori progetti o per l’acquisto di materiale scolastico (maggiori informazioni su quest’ultimo concorso sono disponibili qui).




 
Salva Segnala Stampa Esci Home