Scheda/Pensione cambiano i requisiti

 

Pensioni,dal 1° gennaio 2019 i nuovi requisiti

da La Tecnica della Scuola – 6/4/2018 - Lara La Gatta

 

Il decreto direttoriale delMinistero dell’economia e delle finanze adottato di concerto con il Ministerodel lavoro e delle politiche sociali del 5 dicembre 2017 ha disposto che: “Adecorrere dal 1° gennaio 2019, i requisiti di accesso ai trattamentipensionistici di cui all’art. 12, commi 12-bis e 12-quater, fermo restandoquanto previsto dall’ultimo periodo del predetto comma 12-quater, deldecreto-legge 30 luglio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge30 luglio 2010, n. 122, e successive modificazioni e integrazioni, sonoulteriormente incrementati di cinque mesi e i valori di somma di età anagraficae di anzianità contributiva di cui alla Tabella B allegata alla legge 23 agosto2004, n.243, e successive modificazioni, sono ulteriormente incrementati di 0,4unità”.

Questo significa che, a decorreredal 1° gennaio 2019, sono ulteriormente incrementati di 5 mesi i requisiti diaccesso ai trattamenti pensionistici e di 0,4 unità i valori di somma di etàanagrafica e di anzianità contributiva, riferiti a coloro che perfezionano ildiritto alla pensione di anzianità con il sistema delle c.d. quote.

Con la circolare n. 62 del 4 aprile 2018 l’Inps haillustrato cosa cambierà dal 2019.

Pensionedi vecchiaia

Il requisito anagrafico per lapensione di vecchiaia per gli iscritti all’assicurazione generale obbligatoria,alle forme sostitutive ed esclusive della medesima e alla Gestione separata èil seguente:

Anno

Età pensionabile

Dal 1° gennaio 2019Al 31 dicembre 2020

67 anni

Dal 1° gennaio 2021

67 anni*

*Requisito da adeguare allasperanza di vita ai sensi dell’art. 12 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.

Pensioneanticipata

Il requisito contributivo per lapensione anticipata è il seguente: 

Anno

Uomini

Donne

Dal 1° gennaio 2019al 31 dicembre 2020

43 anni e tre mesi(2249 settimane)

42 anni e tre mesi(2197 settimane)

Dal 1° gennaio 2021

43 anni e tre mesi*(2249 settimane)

42 anni e tre mesi*(2197 settimane)

*Requisito da adeguare allasperanza di vita ai sensi dell’art. 12 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.

Pensioneanticipata per i lavoratori “precoci”

Il requisito per la pensioneanticipata per i lavoratori “precoci” è il seguente:

Anno

Requisito contributivo

Dal 1° gennaio 2019al 31 dicembre 2020

41 anni e cinque mesi(2154 settimane)

Dal 1° gennaio 2021

41 anni e cinque mesi*(2154 settimane)

*Requisito da adeguare allasperanza di vita ai sensi dell’art. 12 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.

Pensionedi anzianità con il sistema delle c.d. quote

Per il biennio 2019-2020, i soggettiper i quali continuano a trovare applicazione le disposizioni in materia direquisiti per il diritto a pensione con il sistema delle c.d. quote possonoconseguire tale diritto ove in possesso di un’anzianità contributiva di almeno35 anni e di un’età anagrafica minima di 62 anni, fermo restando ilraggiungimento di quota 98, se lavoratori dipendenti pubblici e privati, ovverodi un’età anagrafica minima di 63 anni, fermo restando il raggiungimento diquota 99, se lavoratori autonomi iscritti all’INPS.

 



 

Copyright © 2018 Di.S.A.L.