Appello dei dirigenti scolastici al nuovo Governo

 

   Dirigenti Scuole Autonome e Libere

Associazione professionale dirigenti scuole statali e paritarie  - Ente qualificato dal MIUR alla formazione

Milano,  1 giugno  2018                                                                

   Al  Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

 

Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti

 

Gent.mi

 

Il nostro Paese, e con esso il nostro sistema scolastico nazionale, necessitano della stabilità di governo e di amministrazione. Ci rivolgiamo a voi nella convinzione che, sulla base del mandato ricevuto possiate agire con cura e attenzione nei confronti della scuola italiana.

In quanto Associazione professionale di Dirigenti scolastici Vi chiediamo di avviare con urgenza ogni possibile iniziativa per favorire un clima di reale alleanza educativa nel mondo della scuola, dove ogni componente ed ogni istituzione statale e non statale siano considerati parte attiva nel rinnovamento formativo, operando in modo che coloro che dirigono oggi le scuole statali e paritarie del sistema pubblico siano considerati come speciali alleati in questa impresa, cruciale per la realizzazione del  bene comune.

 

In particolare, a nome dei nostri colleghi e delle nostre comunità scolastiche, Vi chiediamo di valutare con attenzione, ciascuna secondo la propria urgenza, le seguenti necessità:

- poiché dal prossimo anno scolastico quasi la metà delle scuole statali avranno un dirigente scolastico in reggenza di un secondo istituto scolastico oltre quello di titolarità, servono la più celere conclusione possibile del concorso a Dirigente scolastico statale, senza ulteriori lungaggini e ritardi, e l’avvio immediato di quello per i Direttori dei servizi generali (DSGA) per dare al più presto stabilità di direzione e azione a tutte le scuole individuando contestualmente una misura provvisoria che, superando l’istituto della reggenza, consenta fin dal 1 settembre 2018 la guida degli istituti scolastici privi di dirigente titolare, proprio al fine di salvaguardarne l’autonomia, principio riconosciuto dalla Costituzione stessa;

- occorre l’avvio di una semplificazione normativa ed alleggerimento di incombenze burocratiche del sistema scolastico, in modo da giungere presto ad una vera autonomia delle scuole, per una più stretta relazione con quelle comunità locali al cui servizio vanno finalizzate;

- è urgente il potenziamento di misure che facciano crescere una migliore preparazione dei nostri giovani al lavoro (alternanza, potenziamento dell’istruzione tecnica e professionale, investimento sulla formazione professionale, consolidamento dell’istruzione tecnica superiore);

- l’incertezza e la svalutazione del profilo professionale attuale degli operatori della scuola rendono necessaria l’adozione per legge di un quadro giuridico certo e indipendente della dirigenza scolastica e della docenza, anticipando fin d’ora almeno l’obbligo della stabilità triennale dei docenti nella scuola di nomina;

- serve una chiara semplificazione dell’impianto procedurale e l’avvio urgente del sistema previsto per la  formazione iniziale degli insegnanti, così da rinnovare in modo qualificato nel breve periodo la componente decisiva della nostra scuola; 

- le difficoltà ed i ritardi fisiologici rendono utile l’adozione di un sistema semplificato ed efficiente  del finanziamento a tutte le istituzioni scolastiche del sistema pubblico, sulla base di un costo standard che permetta equità istituzionale, giustizia distributiva in base alle effettive necessità ed al progetti formativi.

 

Auspichiamo che queste ed altre iniziative trovino la Vostra considerazione e la forza di un impegno attuativo  attraverso scelte ed  atti conseguenti, anche con il coinvolgimento delle Associazioni professionali della scuola.

 

Vi giungano, da parte di tutta l’Associazione DiSAL, l’augurio di un proficuo lavoro e la disponibilità a collaborare alle azioni ed alle iniziative utili al bene della scuola italiana.

 

Distinti saluti.

                                         Ezio DELFINO

                                      Presidente nazionale 

 

 

 

DiSAL - sede nazionale: via Legnone 20 -    Milano  - tel. 02-69000940  -  segreteria@disal.it



 

Copyright © 2018 Di.S.A.L.