Concorso Dirigenti: tempistica e criteri assunzioni


Dirigenti scolastici, MIUR vuole assumerli con chiamata diretta per curriculum

da Orizzontescuola – 24/7/2019-  Anselmo Penna

 

Ieri incontro al Ministero sulle assunzioni dei dirigenti scolastici. E’ stata fornita la tempistica per le assunzioni dei vincitori di concorso e sono state discusse anche le modalità di reclutamento.

Tempistica

Secondo quanto comunicato ieri dal Ministero, la piattaforma POLIS sarà utilizzata per la scelta delle regioni e sarà attivata da giorno 31 luglio al 2 agosto 2019. La pubblicazione della graduatoria è prevista dal 29 al 30 luglio, mentre le assegnazioni delle sedi avverranno dal 5 agosto.

Posti disponibili

Sono 2047, le assunzioni saranno 1987 assunzioni. I 60 rimanenti sono relative al contenzioso in Sicilia e alla graduatoria del concorso 2011 in Campania. Posti per regione

Modalità di assunzione

Durante il tavolo con i sindacati il Ministero ha avanzato l’ipotesi di assumere i dirigenti in base al curriculum. Lo scopo è di posizionare i dirigenti più qualificati nelle scuole che hanno determinate esigenze. A decidere dovrebbe essere l’Ufficio scolastico regionale.

Una proposta che arriva alla vigilia della eliminazione della chiamata diretta dei docenti e che ha trovato il diniego da parte dei sindacati che chiedono criteri oggettivi di assegnazione alle scuole.

 

 

Concorso dirigenti scolastici, via libera all’immissione in ruolo per 1.982 vincitori

da La Tecnica della Scuola – 24/7/2019 – Andrea Carlino

 

Novità in arrivo per i vincitori del concorso dirigenti scolastici. Dopo il via libera del Consiglio di Stato che ha dato sospeso gli effetti della sentenza del Tar Lazio del 2 luglio scorso, il Miur procede all’assunzione di 2.117 dirigenti scolastici.

I candidati idonei alla procedura concorsuale iniziata nel 2017 sono 3.420, di questi saranno dichiarati vincitori i primi 2.900.

Per l’anno scolastico 2019-2020, sono stati richiesti 2.117 autorizzazioni all’immissione in ruolo per tutti i posti vacanti e disponibili.

La ripartizione dei posti per il concorso dirigenti scolastici

A farla da padrone è la Lombardia con 359 posti, poi Piemonte con 239 e Emilia Romagna con 202.

La pubblicazione della graduatoria nazionale è prevista per il 29 o 30 luglio contestualmente all’indicazione del numero dei posti effettivamente disponibili nelle regioni. Per quanto riguarda i benefici previsti dalla L. 104/1992, l’Amministrazione ritiene che questi rilevino al momento dell’assunzione in servizio e quindi rientrino nella competenza dei Direttori degli USR.

Le eventuali rinunce all’incarico dirigenziale saranno gestite con lo scorrimento della graduatoria generale a livello nazionale.

L’Amministrazione è orientata ad acquisire le preferenze relative alla regione di assegnazione anche da parte dei riservisti ma non procederà all’attribuzione dei relativi incarichi fino allo scioglimento della riserva.

 

La procedura di assegnazione incarico prevede la seguente tempistica:

– dal 31 luglio al 2 agosto i vincitori indicheranno le proprie preferenze rispetto alle 17 regioni e vi saranno assegnati secondo il punteggio conseguito fino ad esaurimento dei posti disponibili;

– dal 5 agosto il MIUR provvederà all’assegnazione dei candidati alle regioni e successivamente i direttori dell’USR assegneranno l’incarico secondo le modalità previste dal D.lgs 165/2001

 

 

Concorso DS: cronoprogramma e prossimi passi. Tabella dei posti disponibili per regione

Tuttoscuola  - 24 luglio 2019

 

Lo scorso 23 luglio si è svolto al MIUR l’incontro di informativa sull’approvazione della graduatoria del concorso DS e l’assegnazione dei vincitori agli Uffici scolastici regionali e sull’esame del DM sulla formazione dei dirigenti scolastici neo assunti. 

I candidati idonei alla procedura concorsuale (DDG 1259/17) sono in totale 3.420, dei quali 94 con riserva. Di questi saranno dichiarati vincitori i primi 2.900.

Il MIUR ha richiesto l’autorizzazione all’immissione in ruolo di 2.117 per tutti i posti vacanti e disponibili, così suddivisi: 1.982 dalla graduatoria del concorso DS, 7 per il Friuli di lingua slovena, 39 per gli idonei della procedura concorsuale di cui al DDG del 13 luglio 2011 della regione Campania, 67 per dirigenti scolastici che hanno presentato richieste di trattenimento in servizio ai sensi dell’art. 1 comma 257 della L. 208/2015 accolte dagli USR, 1 dirigente scolastico che ha presentato richiesta di riammissione in servizio accolta dal Direttore dell’USR, 21 soggetti in esecuzione di provvedimenti giurisdizionali che riguardano la regione Sicilia.

I 2.900 vincitori concorso DS entreranno in ruolo in due tranches: 1.989 nell’anno scolastico 2019-2020, i rimanenti in quello successivo. Gli idonei ammessi con riserva potranno scegliere la regione e il loro posto sarà congelato fino alla pronuncia di merito del TAR.

 

Concorso DS: il cronoprogramma delle operazioni

Secondo quanto comunicato nella giornata dello scorso 23 luglio i prossimi step riguardanti il concorso DS sono i seguenti:

– fino al 25 luglio
Valutazione delle rettifiche dei titoli
(sono pervenute al MIUR 1.100 istanze di rettifica!).

– 29 o 30 luglio
Pubblicazione della graduatoria nazionale.

– Dal 31 luglio al 2 agosto
Scelta delle regioni da parte dei candidati

– Dal 5 agosto
Il MIUR assegnerà i candidati alle regioni. L’assegnazione dei vincitori alle regioni avverrà secondo l’ordine di graduatoria e in base alle preferenze espresse senza tener conto della legge 104; l’applicazione degli articoli 21 e 33 della legge 104 avverrà nell’assegnazione della sede di servizio ad opera del Direttore generale dell’USR. Per quanto riguarda le rinunce, premesso che la rinuncia comporta l’esclusione dalla graduatoria (salvo i casi in cui le norme consentono di rinviare la presa di servizio come dirigente) saranno gestite dai Direttori degli USR. Dopo la comunicazione delle rinunce da parte degli USR, il MIUR riassegnerà i candidati alle regioni dove si è creata disponibilità a seguito di rinunce, non ripercorrendo l’ordine delle operazioni ma ripartendo dal primo non nominato. L’assegnazione di sede e di scuola da parte degli USR sarà fatta in base all’articolo 19 comma 1 del D.Lgs. 165/01 e in base all’art. 12 del CCNL dell’8 luglio 2019, nel rispetto della trasparenza e delle preferenze indicate.

 

Concorso DS: la tabella dei posti disponibili per regione

FLC CGIL ha pubblicato la tabella dei posti disponibili per regione. La riportiamo di seguito.



 
Salva Segnala Stampa Esci Home