38 Convegno Nazionale DiSAL a Bari: governare oggi la scuola di domani


    Dirigenti Scuole Autonome e Libere

Associazione professionale dirigenti scuole statali e paritarie - Ente qualificato dal MIUR alla formazione

 

38° Convegno internazionale DiSAL

PROGRAMMA PROVVISIORIO

Titolo:  Governare oggi la scuola di domani

 

 giovedì 2, venerdì 3, sabato 4 aprile 2020

 

BARI

 

 


BARI



Rivolto a

Dirigenti scolastici, Coordinatori didattici, Responsabili di direzione, Direttori della Formazione Professionale, Figure di Staff, Docenti vicari, Rappresentanti negli Organi Collegiali, Direttori amministrativi delle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado, Dirigenti e personale degli USR, degli USP, Dirigenti Tecnici,  Ispettori Tecnici,  Responsabili istruzione e formazione Enti locali

 

Location

Sede del Convegno:  BARI

 

Autorizzazione

Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

 

Patrocini richiesti

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia

Presidenza Regione Puglia

Istituto Nazionale Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa

 

Il Convegno DiSAL 2020

Il Convegno nazionale rappresenta per DiSAL - Associazione di dirigenti di scuole statali e paritarie - l’occasione annuale nella quale anticipare ed approfondire i temi che interessano l’esperienza professionale  per un’immagine di dirigente di scuola radicato nella funzione educativa e culturale.

Dentro una proposta associativa che è una presenza originale nata per contribuire al bene della scuola italiana.

 

Finalità del Convegno 2020

  •  Sviluppare contenuti culturali in tema di scuola, educazione e dirigenza scolastica attraverso l’intervento di studiosi/esperti ed attraverso la narrazione di esperienze
  • Approfondire un’idea di scuola come luogo di apprendimento dei diversi soggetti che in essa e per essa lavorano
  • A partire dalla pratica professionale sviluppare giudizi di merito nei confronti degli strumenti della direzione di scuola, degli strumenti legislativi più recenti, dei modelli educativi, delle prospettive di formazione della dirigenza scolastica

 

Attestazione

Per la partecipazione del’intero Convegno verrà rilasciato Attestato pari a 20 ore di formazione.

 

Informazioni

Sede nazionale Di.S.A.L. - via Legnone, 20 - 20158 Milano - tel. +39 02.69000940 - segreteria@disal.it  -  www.disal.it

 

Temi


L’obiettivo principale della scuola è quello di creare uomini che sono capaci di fare cose nuove,
e non semplicemente ripetere quello che altre generazioni hanno fatto”  
(Jean Piaget)

 

L’imperativo di un’educazione innovativa

Oggi siamo sicuri che il prossimo futuro ci riserverà cambiamenti epocali in tutti i campi, anche a scuola.

Una sfida che interpella l’oggi, in vista del domani. E in particolare il mondo della formazione in quanto la scuola è chiamata, oggi, a preparare i ragazzi ad essere soggetti protagonisti della società in cui vivranno in futuro.

A partire dalla fine del XX sec. sono emersi molti fattori esterni alla scuola di carattere economico, ma anche sociale e tecnologico che  impongono, a partire dall’oggi,  un vero imperativo di innovazione scolastica per arrivare pronti al futuro che attende i ragazzi.

 

Ripensare il modello formativo

Le scuole sono chiamate nei prossimi anni a ripensare, quindi, un modello formativo che si raccordi con il bisogno di preparare alle professioni di domani, di molte delle quali ancora non sappiamo neppure l’esistenza. Oggi il mondo del lavoro ha già un legame con quello scolastico dato dall’obbligatorietà della alternanza scuola lavoro: una relazione utile per le aziende perché rappresenta un modo per cercare figure professionali adeguate e esprimere la propria responsabilità sociale sul territorio; e utile alle scuole per diventare punto di riferimento e per capire l’evoluzione delle richieste di nuovi profili professionali. E, poi, ci sono gli altri ambiti per costruire una scuola del terzo Millennio: la didattica digitale, le filiere professionalizzanti, lo studio delle lingue, le esperienze di mobilità studentesca, le nuove competenze culturali che rappresentano aperture interessanti

 

Le innovazioni didattiche

le innovazioni scolastiche per avviare significativi cambiamenti che rispondano alle nuove esigenze formative si raggruppano attorno a pochi punti chiave:

  • - le innovazione dei contenuti curricolari;
  • - le innovazioni dei processi di insegnamento ed apprendimento;
  • - l’innovazione formativa generata dalle tecnologie informatiche

Implicazioni per l’organizzazione  e per la leadership

E’ ovvio che queste innovazioni richiedono cambi importanti nell’organizzazione, negli spazi e nel tempo scuola.

In questa prospettiva la direzione pedagogica di scuola andrà sempre più configurandosi come leadership diffusa.

Si tratta di un cambio di paradigma verso una meta-direzione da attuare attraverso altri ed attraverso altro (procedure, suddivisione di compiti, incarichi), da una centratura burocratico-amministrativa ad una gestione ‘di squadra’ in vista della realizzazione di un progetto di scuola orientato al miglioramento dell’apprendimento, dove ricerca e innovazione sono punti chiave.

 

Creare il capitale umano.

Le riforme scolastiche in Italia di questi ultimi 20 anni - dalla Moratti, alla Gelmini, fino alla legge sulla Buona Scuola - si inscrivono tutte nella prospettiva  volta alla costruzione di un ‘capitale umano’ che sappia fare fronte alle nuove sfide ed alle necessità del mercato e dell’economia.

Un interpello all’ ‘umano’ perché i protagonisti del futuro saranno le persone e gruppi di persone.

 

Un futuro per tutti e di tutti

Il Convegno internazionale DiSAL 2020 intende mettere a tema queste domande, queste emergenze, i nuovi segni e le aperture rintracciabili nell’oggi della vita delle nostre scuole, degli ambienti educativi, delle nuove generazioni per individuare linee di azione, priorità, prospettive, attenzioni e modelli.

Comprendere per impostare, gestire e contribuire ad innovare la direzione delle scuole.

 

L’impostazione del Convegno intende rispondere ad alcune domande :

  •  quali mete formative e di competenza tenere in considerazione per preparare i ragazzi ad essere protagonisti del loro futuro?
  • come considerare decisivo il fattore umano nelle nuove  sfide sociali, economiche, culturali?
  •  come utilizzare l’impatto sociale come riferimento per la calibratura di un curricolo di scuola?
  • quale curricolo è necessario predisporre per formare i cittadini di domani?
  • come sviluppare competenze trasversali essenziali per governare il cambiamento?
  • quale tipo di progettazione formativa?
  • come utilizzare le indicazioni di Agenda 2030? quale modello di governo e direzione della scuola che prepara al futuro?
  • come governare i processi in funzione di uno sviluppo sostenibile delle persone?

 

Il futuro è una possibilità ed una risorsa per tutti, che va partecipato e reso accessibile a tutti perché diventi possibilità e non pericolo. Tutti devono ricevere conoscenza e competenze per partecipare consapevolmente al cambiamento.

Da qui il titolo del Convegno: «Governare oggi la scuola di domani». Una tre giorni di lavoro dentro la sfida culturale odierna che una rete associativa di dirigenti scolastici non può non preoccuparsi di intercettare e comprendere ed alla quale offrire strumenti per sostenerla. Un convegno con respiro internazionale alla presenza di esperti qualificati e la narrazione di esperienze di direzione innovativa che dimostrino  che una scuola del futuro "si può fare". Anche nel nostro Paese.

 

 

Programma provvisorio

 

  •  Giovedì 2 aprile 2020


ore 14.00    Apertura  segreteria del Convegno e accoglienza

 

 

Sessione I -  Sfide nel mondo che cambia

                   

Panel 1   - Dentro la transizione: scenari e visioni per l’educazione

Invitati:

Costantino Esposito - Ordinario di Storia della filosofia presso l’Università “A. Moro” - Bari

Andrea Gavosto - Direttore Fondazione Agnelli - Torino

 

Panel 2   - Il futuro è qui: lavori in corso tra  i banchi di scuola

                      Esperienze di protagonisti all’opera

Interventi:

Dirigenti scolastici italiani di scuole statali e paritarie

                  

  •  Venerdì 3 aprile 2020

 

Sessione II  -  Per una direzione innovativa

                      

Panel 3   - Dirigere scuole nel cambiamento 

                      Invitati:

                      Michael Fullan - Ontario Institute for Studies in Eudcation, Toronto - Ontario

   Angelo Paletta - docente Economia Aziendale, Dipartimento di Economia, Università di Bologna

 

Panel 4   - Urgenze, attese e proposte per l’educazione e l’istruzione del XXi secolo

Invitati:

Antonella Calvia-Goetz - Lead Advisor in Education and Public Research, Projects Directorate, Banca            

Europea per gli investimenti (BEI) - Lussemburgo

Piero Cipollone - vicedirettore generale della Banca d’ Italia

Angelo Vincenzo Zani - Segretario Congregazione per l’educazione cattolica - Roma

 Introduce e modera:

Giovanni Biondi - Presidente INDIRE - Firenze

 

Visita alla città di Bari

 

  • Sabato 4 aprile  2019

 

Sessione III -  Uno sguardo al mondo

                                        

Panel 5   - Direzione innovativa nei sistemi educativi nel mondo

Invitati::

Dirk Van Damme - Head  Innovation and Measuring Progress Division (IMEP) dell’OECD - Parigi

Luciana Cardarelli - Program and Member Services Coordinator di Catholic Principals’ Council Ontario - Toronto

 Jean-Louis BAUDIER - Presidente Union Nationale de l’Enseignement Technique Privé - Parigi

da definire - Responsabile Associazione scuole - Vilnius - Lituania
Introduce e modera:
Ludovico Albert - Presidente Fondazione per la Scuola - Torino

 

Innovando dirigere: protagonisti nel cambiamento

                     Intervento: da definire           

Conclusioni

 

ore 12.45    Termine lavori del Convegno   

 

E’ stata invitata la Ministra all’Istruzione on.le Lucia Azzolina

 
Salva Segnala Stampa Esci Home