Webinar CoDirES: liberare la scuola, con autonomia e parità


Liberare la scuola. Con autonomia e parità

Introduce Roberto Pellegatta  - PORTAVOCE CO.DIR.E.S.

Modera Enrico Lenzi – Avvenire

 

Ne discutono con i curatori:

Luigi Berlinguer, già Ministro dell'Istruzione

Giuseppe Desideri, presidente nazionale AIMC

Virginia Kaladich, presidente nazionale FiDAE

Per iscriversi


Entro mercoledì 24 giugno occorre inviare a codires@direzioneducativa.it l’iscrizione all’evento per ricevere il link di collegamento

 

Vent'anni di scuole autonome

A vent’anni dal DPR n. 275/1999, che disciplina l’autonomia scolastica, è tempo di fare il punto sul processo avviato dai ministri Berlinguer e Bassanini. Quell’impianto ha mutato profondamente il quadro, facendo delle scuole non più semplici erogatrici di un servizio definito e governato dal centro, bensì protagoniste attive, chiamate a darsi un’identità e costruire una proposta formativa originale, legata alle esigenze delle famiglie, dei territori, dei tessuti economici e sociali. Attraverso gli interventi di alcune delle voci più significative del panorama istituzionale, scolastico e della ricerca, il volume fa il punto sullo stato dell’arte e sulle prospettive future. Nella prima parte è ricostruita la genesi culturale, politica e legislativa del complesso di norme che hanno introdotto l’autonomia nell’ordinamento italiano. La seconda parte traccia un bilancio dei primi vent’anni di autonomia, toccando i principali temi oggetto di dibattito: il ruolo del dirigente scolastico e degli organi collegiali, la valutazione delle scuole, l’autonomia didattica. Questa parte ospita anche una analisi delle innovazioni introdotte con la legge 107/2015 (la cosiddetta Buona Scuola) e una panoramica dei più significativi sistemi in vigore fuori dall’Italia. Nella terza parte si propongono alcune linee di sviluppo, indispensabili affinché il processo non resti incompiuto: la riorganizzazione del quadro normativo, la valorizzazione del corpo ispettivo e delle reti di scuole, la selezione e la valorizzazione della professionalità dei docenti, il ripensamento della didattica e degli ambienti di apprendimento. Le conclusioni dei curatori, infine, avanzano alcune proposte per passare dall’autonomia scolastica alle scuole autonome, in un’ottica di pluralismo, sussidiarietà ed equità.

 

Indice

Prefazione, di Giuseppe Bonelli

Introduzione, di Luigi Berlinguer

Parte prima. L’autonomia delle scuole: radici, genesi e crisi di una riforma

I. Autonomie, decentramento, semplificazione: l’autonomia scolastica nel quadro delle riforme di fine millennio, di Franco Bassanini

II. L’autonomia prima dell’autonomia, di Giovanni Cominelli e Luisa Ribolzi

III. Le due gambe del pluralismo: autonomia e libertà di scelta educativa, di Giuseppe Bertagna

IV. Il cantiere interrotto: l’autonomia delle scuole tra aspettative e realtà, di Emanuele Contu

Parte seconda. Lo stato dell’arte: bilancio dei primi vent’anni di autonomia delle scuole

V. Vent’anni di legislazione scolastica, vent’anni di autonomia delle istituzioni scolastiche, di Sabrina Bono

VI. Valutazione e miglioramento, di Sheila Bombardi e Daniele Checchi

VII. Il preside diventa dirigente, di Antonello Giannelli

VIII. Gli organi collegiali e il mancato superamento dei decreti delegati, di Mario Maviglia

IX. Educare per competenze e autonomia scolastica, di Luciano Benadusi

X. Autonomia didattica e indicazioni nazionali, di Giancarlo Cerini e Alessandra Rucci

XI. Riavviare l’autonomia: la legge 107 del 2015 tra luci e ombre, di Loredana Leoni e Angelo Marinelli

XII. Scuole autonome: in Europa e altrove, di Mario G. Dutto

Parte terza. L’autonomia domani: ipotesi per un rilancio

XIII. Sostenere le scuole autonome: le reti di scuole e i centri servizi, di Anna Maria Poggi

XIV. Sostenere le scuole autonome: autonomia finanziaria, di Fabio Molinari

XV. Sostenere le scuole autonome: la funzione ispettiva, di Ettore Acerra

XVI. Riformare il Testo Unico, di Max Bruschi e Salvatore Milazzo

XVII. Non i migliori ma i più adeguati: formare e scegliere i docenti, di Mauro Piras

XVIII. Valorizzare le professionalità dei docenti: le carriere, di Marco Campione e Franco De Anna

XIX. Innovare la didattica per una scuola indisciplinata, di Daniele Barca e Francesco Profumo

XX. L’architettura per l’apprendimento: autonomia scolastica e riprogettazione degli spazi educativi, di Beate Weyland

XXI. Rafforzare il nesso tra scuola, lavoro e società, di Francesco Luccisano

Conclusioni. Dall’autonomia scolastica alle scuole autonome, di Marco Campione e Emanuele Contu

 

I curatori

Marco Campione è un esperto di politiche pubbliche per l’istruzione. Dal 2014 al 2018 è stato capo della segreteria politica dei sottosegretari Reggi e Faraone e successivamente nella segreteria tecnica della ministra Fedeli, contribuendo alla ideazione e redazione della legge 107/2015. Cura il podcast divulgativo «Prima la scuola». Scrive di istruzione e politiche pubbliche per diverse testate, del settore e generaliste.

Emanuele Contu, a lungo docente presso la scuola secondaria di primo grado, è stato dirigente tecnico presso l’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia. Formatore, collabora con numerose riviste di settore. Da settembre 2019 è dirigente scolastico dell’Istituto superiore Puecher Olivetti di Rho.

 


 

 Liberare la scuola. Con autonomia e parità
Spaziatore
Scarica file   Presentazione
Spaziatore
LIberarelaScuola26.06.2020.pdf

Tipo documento: Chrome HTML Document
Spaziatore
 
Salva Segnala Stampa Esci Home